Benvenuto su Biciclette Lucchesi

 
Cerca
_TOPICS
  _LOGINCREATE    

La Storia
2000: Roma
2001: Tirreno-Adriatico
2002: Haute Corse
2003: Langhe-Monferrato
2004: Perestorte
2005: Trenta Colli
2006: ..maturi(!)tour2006
2007: Corse du Sud
2008: Metallifero2008
2009: Giro delle...Aquile!
2010: L'Eroica
2011: Liguria di Ponente
2012: Terre Leopardiane

Uploader
Nuova pagina 1

Moduli
· Home
· Commenti
· Downloads
· Forums
· Il tuo Account
· Inserisci Articolo
· Links
· Messaggi Privati
· Segnala questo sito
· Sondaggi
· Statistiche
· Utenti registrati
· WebMail

Provini alla ...rinfusa!

32 27.08.02 Il chiru ...



52 29.08.02 Sul pont ...



25 27.08.02 Hotel S. ...



07 26.08.02 Passeggi ...



58 29.08.02 Paesaggi ...


Vai alla galleria

Chi è in linea
In questo momento ci sono, 8 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Nelle terre di Giacomo Leopardi
"Sempre caro mi fu quest'ermo colle..."



(ricordo che il testo selezionato contiene link attivi)
;-)


Nuova pagina 2 Nuova pagina 2

Come consuetudine vuole, anche quest'anno la presentazione del tour avviene davanti ai "tordelli"… Ma stavolta con una connotazione culturale mai presente in passato: la poesia.
All' "Antico Frantoio" di Nocchi, il 13 Aprile 2012, così si recitò: (video)

E' un tour magnifico: si snoda tra le colline di Umbria e Marche.
tappa1: Il valico (pendenze del 3-4%) che segna il confine tra l'Appennino settentrionale e quello centrale, separa anche le due regioni: è Bocca Serriola, che introduce il paesaggio collinare verso l'Adriatico.
Da Piobbico, poco più avanti, ad arricchirne il prestigio ciclistico, passò la memorabile 16.a tappa del giro 2009, quello del Centenario: la terribile Pergola – Monte Petrano. Quel percorso fu affrontato in senso contrario, da Acqualagna verso Piobbico,e propose tre salite HC: il Monte delle Cesane, il Nerone e il Catria. Vinse lo spagnolo Carlos Sastre, maglia rosa era il russo Denis Menchov, che poi conquistò anche il Giro.
In realtà, noi percorreremo a ritroso solo quel tratto che ai girini servì per tirare il fiato tra le varie asperità!
E' necessario prestare un po' d'attenzione ai motociclisti, perché considerano un paradiso quella strada, peccato…
Poi i tartufi di Acqualagna, la riserva naturale della Gola del Furlo e Fossombrone nella media valle del Metauro.
Poi Corinaldo, in alta collina, splendide mura e vista mare (da non perdere …il Verdicchio!).

Nella tappa2 si attraversano l'olimpionica Jesi (le fiorettiste d'oro sono di qui) e la "mia" Osimo, dove anch'io fui medagliato d'argento (un po' di sano narcisismo fa buon sangue) in una remota edizione della Coppa Pianisti d'Italia nel lontano… beh, dopoguerra!
Giovan Battista Pergolesi fu jesino.
A 5 Km. da qui c'è Castelfidardo, la patria italiana della fisarmonica!
Serve la fine della tappa per trovare un po' di pianura : solo 10 Km. tra Numana e Porto Recanati, ma ormai siamo sul mare.
Si torna all'interno e, se ci volesse …un miracolo, Loreto.
Alla fine, Recanati o, meglio, Leopardi e qui non servono parole… declameremo poesie ovunque!

Nella tappa3, in collina, si raggiunge Macerata che ha qualche analogia geografica con Lucca: è situata a 30 Km. dal mare e a 60 Km. dall'Appennino. E come Lucca ha interessanti aspetti musicali, come la "Rassegna di Nuova Musica", che da 30 anni svolge un ruolo di primaria grandezza nel panorama italiano ed internazionale della musica contemporanea.
Da assaggiare i vincisgrassi anche noti anche come "svinci", una sorta di lasagne al forno.
Se poi, si fa per dire, se poi la strada verso Macerata fosse troppo "trafficata", …ehm, potremmo scegliere il più breve percorso a sud, ehm …per S.Firmino e …ehm, per Montelupone, arrivo principe alla Tirreno-Adriatico (un muro di 1,8 Km, video per credere)
Poi c'è la salita verso il lago artificiale di Fiastra: la gola a valle della diga è molto suggestiva. Anche questa ascesa fa bella mostra nell'altimetria ma non è affatto impegnativa: dislivello 500 mt in 35 Km…. più o meno il 2%! Cima Coppi poco oltre gli 800 mt.

Nella tappa4, dopo Matelica (la terra di Enrico Mattei) e Fabriano (di carta), è prevista una deviazione verso le Grotte di Frasassi, che sarebbero da non perdere, sempre che ci sia la possibilità di mettere le bici al sicuro…
La salita verso la Madonna della Cima fa meno di 600mt in 40 Km…. poi arrivo in discesa a Gubbio.

I 45 km dell'ultima tappa5 sono forse ciclisticamente i più "nervosi", si fa per dire...

Caro Presidente, anche quest'anno hai fatto centro!

Data Percorso Km ore media Km/h altezzza max. mt dislivello totale mt
26.08.2012 Viareggio/Lucca - Città di Castello
1 26.08.2012 Città di Castello-Corinaldo 100
2 27.08.2012 Corinaldo-Recanati 106
3 28.08.2012 Recanati-Camerino 100
4 29.08.2012 Camerino-Gubbio 101
5 30.08.2012 Gubbio-Città di Castello 46
30.08.2012 Città di Castello - Viareggio/Lucca

totali

453

Clicca sul link di ogni tappa (qui sopra) e sull'altimetria (qui sotto) per avere il percorso ad alta definizione.

La partenza avverrà da Lucca e da Viareggio, in auto, fino a Città di Castello.









[ Indietro ]
Content ©


Web site powered by PHP-Nuke

All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.039 Secondi